Close

Scopri Pozzuoli

LE CHIESE DI POZZUOLI

Pozzuoli, crocevia di storia e spiritualità, custodisce un tesoro di chiese dall’architettura sontuosa e dalle storie millenarie. In questo articolo, ci immergeremo nel cuore delle principali chiese di Pozzuoli, rivelando il fascino unico di ogni edificio sacro.   Duomo di San Procolo Il Duomo di San Procolo, simbolo dell’architettura medievale,

Leggi altro...
ARCO FELICE VECCHIO

Costruito nel 95 d.C. per consentire il passaggio della via Domitiana attraverso il monte Grillo, l’Arco era l’ingresso monumentale della città lungo il lato orientale. Realizzato in opera laterizia e rivestito di lastre marmoree, l’arco era costituito da un alto fornice sormontato da due ordini di archi. Dell’originaria struttura romana sono visibili solo l’intradosso e parte della facciata occidentale.

Leggi altro...
LA FORESTA REGIONALE DI CUMA

La Foresta di Cuma, oggi appartenente al Demanio Forestale della Regione Campania, è tuttora conosciuta con l’originario nome di Selva Gallinaria, attribuitole grazie alla considerevole presenza nell’antichità della cosiddetta Gallinella d’acqua (nome scientifico Gallinula Chloropus), un uccello acquatico dal piumaggio nero che, nutrendosi di insetti e germogli di piante acquatiche, piccoli pesci, crostacei, molluschi, nidificava negli ambienti della Selva, grazie alla presenza di zone umide e acquitrini.

Leggi altro...
IL PARCO ARCHEOLOGICO DI CUMA

Il Parco Archeologico di Cuma nasce nel 1927 nel corso delle grandi campagne di scavo, eseguite nei primi decenni del ‘900 sotto la direzione di A. Maiuri, che misero in luce gli edifici principali dell’acropoli. Da quel momento sono state condotte numerose ricerche  che hanno arricchito notevolmente le conoscenze relative al sito e consentito un notevole ampliamento della superficie demaniale del Parco, oggi pari a ca. 50 ettari. L’area attualmente visitabile è costituita dall’acropoli, che racchiude l’ Antro della Sibilla alle pendici della collina, poi salendo sulla rocca la Torre Bizantina con il Belvedere, la Terrazza Inferiore, tradizionalmente denominata Tempio di Apollo, e la Terrazza Superiore sulla sommità del Monte di Cuma, denominata Tempio di Giove. La città di Cuma è la più antica colonia greca d’Occidente, dalle origini mitiche cantate da Virgilio.

Leggi altro...
CUMA

Poco più a Nord del lago Fusaro, sul lungomare in direzione Licola, vi è l’antica città di Cuma, la colonia greca più antica in Magna Grecia, famosa fin dalle origini in quanto sede dell’oracolo dove faveva le sue profezie la Sibilla Cumana. Dell’antica città, poco scavata, è visitabile la parte

Leggi altro...
LAGO D’AVERNO E LAGO LUCRINO

Il Lago di Lucrino e il Lago d’Averno, posti a breve distanza tra loro, hanno subito profonde trasformazioni sia per eventi naturali di vasta portata che ad opera dell’uomo.

Il Lago d’Averno giace all’interno di un cratere vulcanico nato quasi 4000 anni fa da una violenta eruzione a carattere esplosivo, è circondato dal Monte Nuovo a sud-est, Monte Grillo a nord-ovest ed è separato dal vicino Lago di Lucrino da uno sperone tufaceo di monte delle ginestre.

Leggi altro...
MONTE GAURO

Il Monte Gauro è un vulcano in stato di quiescenza che fa parte dei Campi Flegrei. Si trova nel comune di Pozzuoli, è l’edificio vulcanico di maggiore elevazione dei Campi Flegrei, sui quali svetta con le sue tre cime del Monte Barbaro a sud (331 m s.l.m.), Monte Sant’Angelo a nord (308 m s.l.m.) e del Monte Corvara (290 m s.l.m.). Il Cratere di Campiglione, dal diametro di 750 m, costituisce la caldera del vulcano.

Leggi altro...
CRATERE DEGLI ASTRONI

La riserva naturale del Cratere degli Astroni è un’area naturale protetta situata tra i comuni di Pozzuoli e Napoli; la riserva è stata istituita dal Ministero per l’Ambiente nel 1987 ed è gestita dal WWF Italia. È un cratere, uno dei più grandi tra i circa trenta che si trovano nella zona dei Campi Flegrei e sicuramente quello meglio conservato nella sua struttura. È attraversato da sentieri naturali ed osservatori per l’avifauna, attrezzati con pannelli esplicativi e bacheche, per un totale di 15 km di percorsi diversificati. Fino al 2005 è stato sede di un importante centro di recupero per la fauna selvatica.

Leggi altro...