Porto di Pozzuoli

Il porto di Pozzuoli si trova sul lato orientale del golfo omonimo. Alla base del Molo Caligoliano, chiamato così perché parzialmente costruito sui resti di antichi piloni che la tradizione attribuisce all’imperatore Caligola, si trova un ponte che attraversa l’accesso alla Darsena dei Pescatori, riservata alle piccole barche. All’interno vi sono due scogliere frangiflutti, nord e sud, a protezione della costa occupata in gran parte dal Cantiere Maglietta. Il molo principale e le banchine di costa sono dotati di bitte e di anelli di ormeggio 2 banchine sono destinate alla pesca, con un totale di 55 punti di attracco.

Leggi tutto: Porto di Pozzuoli

tags:

Monte Nuovo

Collocato rispettivamente a ovest e nord-ovest dei Laghi di Lucrino ed Averno, il vulcano di Monte Nuovo si forma nella notte tra il 28 e il 30 settembre 1538 in seguito ad un'eruzione che distrusse il villaggio medievale di Tripergole e mise in fuga la popolazione locale.

Il monte è caratterizzato da una folta vegetazione, crescono piante tipiche della macchia mediterranea e le più diffuse sono il pino, la ginestra, l'erica.

Oggi il vulcano, ormai inattivo, è diventato un'oasi naturalistica nella quale vengono organizzate anche visite guidate per scuole e gruppi di turisti.

tags:

Il Cratere degli Astroni

Si tratta di un’Oasi gestita dal WWF, costituita nel 1987 e da allora considerata una delle Riserve Naturali Statali più importanti in Italia; si estende su una superfice di 247 ettari ed è posta all’interno di un cratere vulcanico.

Ha una forma a caldera ellittica, con l'asse maggiore di circa 2 km disposto secondo la direzione est-ovest e l'asse minore di circa 1,6 km. L'interno è occupato da una vasta depressione la cui parte centrale presenta alcuni rilievi: il Colle dell'Imperatrice (82 m.), Colle della Rotondella (73,8 m.) e I Pagliaroni (54 m.).  La quota massima è di 255 m., mentre la minima di 9 m. si registra in corrispondenza del Lago Grande.

Leggi tutto: Il Cratere degli Astroni

tags:

Il Lago d'Averno e il Lago Lucrino

I Laghi Lucrino e Averno, posti a breve distanza tra loro, hanno subito profonde trasformazioni sia per eventi naturali di vasta portata che ad opera dell’uomo.

Il Lago d’Averno giace all’interno di un cratere vulcanico nato quasi 4000 anni fa da una violenta eruzione a carattere esplosivo. E’ circondato da Monte Nuovo a sud-est, Monte Grillo a nord-ovest ed è separato dal vicino Lago Lucrino da uno sperone tufaceo di Monte delle Ginestre.

In prossimità delle rive del lago le pendenze sono occupate da agrumeti, frutteti e colture ad ortaggi

Il versante interno orientale è in buona parte terrazzato con colture di vigneti; le restanti parti sono ricoperti da ceduo di castagno, da lecci e macchia mediterranea.

Leggi tutto: Il Lago d'Averno e il Lago Lucrino

tags:
Back to Top

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il tasto Maggiori info